Tutto sulla vodka Beluga

Una pregiata vodka russa, con origini aristocratiche e famosa in tutto il mondo: la vodka Beluga. Viene prodotta dalla distilleria Mariinsky, fondata nel 1900 e situata nell’incontaminata e selvaggia Siberia. Un’azienda considerata leader nel settore che può vantare tecnologie all’avanguardia e avanzati sistemi per il controllo di qualità.

Per realizzarla vengono utilizzate materie prime d’eccellenza della zona che, insieme al profondo rispetto delle tradizioni, sono le caratteristiche che contribuiscono a rendere questo brand di vodka uno dei più apprezzati nel suo genere. Il suo punto di forza è, secondo l’azienda, proprio il legame con il territorio. Sul sito si legge infatti: “crediamo che l’autentica vodka russa possa essere prodotta soltanto ed esclusivamente in Russia“.

Nell’articolo raccontiamo la storia e le caratteristiche della vodka Beluga, con una particolare attenzione alla Vodka Beluga Gold Line. Abbinamenti e cocktail da provare.

Vodka Beluga, caratteristiche e cocktail consigliati

La prima Vodka Beluga prodotta risale al 2002: è la Beluga Noble, nata da un lavoro lungo e molto scrupoloso da parte dei tecnici. Ha un gusto ricco e un aroma delicato: merito del malto distillato e dell’acqua purissima ricavata dai pozzi artesiani della Siberia che vengono utilizzati per la sua produzione. I diversi componenti naturali che vengono accuratamente selezionati passano in un sistema di filtraggio in tre stadi; dopodiché la vodka si fa “riposare” per trenta giorni. Questo procedimento contribuisce a neutralizzare gli odori più pronunciati della Beluga Noble, migliorando quindi anche le sue caratteristiche delicate.

Come bere la vodka Beluga?

Ottima liscia, ovviamente ben ghiacciata, e perfetta per realizzare buonissimi cocktail. Qualche esempio? Tra i più celebri ci sono Moscow Mule, con lime e ginger beer; Vodka Tonic, con acqua tonica; Sex on The Beach, con vodka alla pesca, succo d’arancia e succo di mirtilli. Ma anche il cocktail Bloody Mary, con succo di pomodoro, salsa Worcestershire, tabasco, sale e pepe nero e la ricetta Caipiroska che prevede l’aggiunta di lime e zucchero di canna.

Oltre alla vodka Beluga Noble, la linea comprende anche altre etichette. La Beluga Celebration è stata creata per celebrare i 115 anni della fabbrica Mariinsky, mentre la Beluga Translatantic Racing, da collezione, è stata realizzata in onore della squadra nazionale russa di vela che ha ottenuto un elevato numero di vittorie nelle più prestigiose regate internazionali nel Mediterraneo e nell’Atlantico. La Beluga Allure, che viene fatta riposare per due mesi, è diventata il simbolo della nazionale russa di polo. La Beluga Gold Line è una una serie limitata e numerata mentre la Beluga Epicure è stata prodotta in soli 1000 pezzi. Beluga Hunting Bitters è invece il nome scelto per una “nobile birra russa.”

Vodka Beluga Gold Line, il distillato a tiratura limitata

La vodka Beluga Gold Line, disponibile nella nostra drink list, è a tiratura limitata. Rappresenta quindi un prodotto ancora più esclusivo, riservato a chi ama concedersi un prodotto di altissima qualità per l’aperitivo o il dopocena. Ma quali sono le caratteristiche uniche che la contraddistinguono?

A differenza delle altre vodke targate Beluga, in questo caso ciò che viene ricavato dall’acqua dei pozzi artesiani e dal distillato di malto passa attraverso non tre, bansì ben cinque fasi di filtraggio. Ogni bottiglia ha un proprio numero di serie e il tappo è coperto da un sigillo in cera. Per poter rimuovere l’elegante sigillo, ogni bottiglia di Beluga Gold Line presenta un martelletto con spazzola. Un piccolo dettaglio che sottolinea non solo l’autenticità ma anche l’unicità di questa serie limitata. Pura e dal gusto inconfondibile,

Da noi puoi gustare la vodka Beluga Gold Line sia liscia con ghiaccio che in versione cocktail. Puoi trovarla nel Russian Spring Punch, da abbinare in estate a salmone, caviale, burro francese e alici; oppure nel Vesper Martini o Dirty Martini.

Seguici

Dal blog