Per appassionati e intenditori

La drink list di Ercoli rende felici gli estimatori dei grandi classici e anche i patiti delle nuove miscele, mettendo in primo piano l’uso di etichette importanti e ben selezionate per la preparazione dei drink.

In tutti i locali Ercoli il banco bar ha un ruolo da protagonista, ma ciascun indirizzo ha un profilo diverso: Champagne per Ercoli Prati, Vermouth per Parioli e Tini per il drink theatre  di Trastevere.

Prati

Lo champagne caratterizza il cocktail bar di Ercoli Prati.
Charlie era il nomignolo con cui, durante il XIX secolo, venivano riconosciute le persone che si concedevano lussi in ogni dettaglio della loro vita. Lo champagne, naturalmente, era in cima alle loro preferenze. Da questo abbiamo preso spunto per il nome del bar, dove l’offerta delle misture alcoliche è fortemente caratterizzata dalla miscelazione di champagne cocktail. Nella drink list naturalmente non mancano i grandi classici e i cocktail nati dall’inventiva di barman professionisti.

Parioli

Il Vermouth bar è una vera oasi per gli appassionati di questo antico liquore, ma anche per chi vuole farsi deliziare dalla professionalità del barman con un grande classico della miscelazione.

Uno spazio che vuole essere non soltanto una vetrina, ma un vero “club” per intenditori, appassionati e curiosi, con referenze storiche e anche quelle di giovani, interessantissimi, produttori. Un angolo bar che vuole restituire al vermouth la sua indiscussa importanza nel bere bene, nella sua versione storica e nelle declinazioni più contemporanee. Via libera, dunque, al Vermouth, ma anche a Sherry, Porto e Marsala. Naturalmente, per soddisfare ogni tipo di clientela, non mancano cocktail classici e contemporanei, preparati con distillati di altissima qualità.

Trastevere

Quello che era il palcoscenico dello storico teatro resta uno spazio scenograficamente simile al ruolo originario. Entrando ci si trova di fronte a un vero e proprio Drink Theatre.

Dall’aperitivo al dopocena, la proposta di cocktail classici è affiancata da una piccola carta che ruota attorno alla filosofia Tini, drink shakerati e serviti in coppa V in stile Martini Cocktail, utilizzano come distillati principali la vodka o il gin. I 6 Tini presenti in carta sono dei twist on classic nella cui composizione si trova frutta, spezie, caffè e cioccolato, come l’Amber Tini, miscelato con tequila, lime, liquore o l’Ancho Reyes e sciroppo di agave, peperoncino habanero e liquirizia, o ancora il Coral Tini: vodka, amaro Jefferson, infuso al tè nero alla vaniglia, Campari e succo di limone.