La pasta Masciarelli e il mitico ‘Spaghettone’

Qual è l’alimento più consumato in Italia? La risposta è quasi scontata: è la pasta. Origini antiche accompagnano la sua nascita e, nonostante ci siano da sempre discussioni riguardo la sua paternità, possiamo affermare quasi con certezza che la pasta a base di frumento è un’invenzione tutta del Bel Paese e veniva consumata in abbondanza già ai tempi dell’Impero Romano. Oggi nella tavola degli italiani un piatto di pasta non manca mai. Elaborata o semplice, lunga o corta, fresca o secca, qualunque pasto della giornata è perfetto per un piatto di spaghetti.

Infatti, le sue proprietà sono talmente tante che c’è chi la consuma anche per colazione, come previsto da alcune diete di dimagrimento. Ma la  pasta non è tutta uguale. Gli intenditori lo sanno bene. Gli ingredienti che si usano, come ad esempio l’acqua, ma soprattutto la tradizione e i riti della produzione sono elementi che fanno la differenza.

Il Pastificio Masciarelli: famiglia e tradizione

Il Pastificio Masciarelli dal 1800 produce pasta e lo fa con amore e passione. Le migliori semole italiane, miscelate con le acque del Parco Nazionale della Majella, sono gli ingredienti di un prodotto genuino e fedele alla tradizione. Creata come un tempo, la pasta del Pastificio Masciarelli rispetta i rituali e le metodologie del passato per confezionare un prodotto artigianale dal gusto autentico. Questa dedizione e rispetto della memoria fa della famiglia Masciarelli dei veri e propri artisti della pasta, che con cura e sapienza portano avanti un mestiere antico per far arrivare nelle nostre tavole tutto il sapore genuino di un vero piatto della tradizione.

Ad ognuno il suo formato di pasta

Tutti hanno il formato di pasta preferito. C’è chi non può resistere alle orecchiette, chi, invece, pensa che gli spaghetti siano perfetti per ogni sugo. Al di là dei gusti personali, la scelta del formato è importante. Ogni condimento, infatti, ha la sua pasta giusta. Per questo è fondamentale avere la sicurezza di poter scegliere tra differenti formati, per avere sempre a disposizione quello perfetto per ogni piatto. Fusilli, penne, paccheri, rigatoni e tanto altro. C’è solo l’imbarazzo della scelta.

Ogni tipo di pasta assicura un sapore ricco e gustoso. Ogni penna o ogni rigatone prodotto dal Pastificio Masciarelli è unico e inimitabile e questo suggella la sua artigianalità, punto di forza di un’azienda che lavora i formati uno alla volta. Il Pastificio, infatti, utilizza una sola pressa e procede ad un’essiccatura lenta, per aiutare la pasta a mantenere intatte le sue proprietà e le sue caratteristiche. Il risultato di questa produzione sapiente e minuziosa è una pasta rugosa e ruvida, caratteristiche tipiche dei prodotti artigianali.

Lo Spaghettone

Gli spaghetti sono uno dei formati di pasta più consumati e amati, probabilmente perché è la pasta più versatile e si sposa perfettamente con qualunque tipo di condimento, dal più semplice al più robusto. E siccome si sa che anche in cucina le dimensioni contano e anche l’occhio vuole la sua parte, il mitico Spaghettone del pastificio Masciarelli occupa un posto speciale nei nostri piatti.

Una semplice pasta al pomodoro, cucinata con questo formato, sprigiona immediatamente un gusto ricco e corposo. Questo formato è spesso combinato con condimenti ricchi e consistenti, articolati negli ingredienti e nel gusto. Il suo compito nel piatto è quello di esaltare i sapori e arricchire la bontà degli altri sapori, trattenendo il condimento grazie al suo alto grado di porosità. La sua rugosità e ruvidità fa si che si amalgami con i sughi, mantenendo però il suo carattere e la sua sapidità. Una pasta che rimane sempre al dente e ricca di gusto che, grazie alla sua produzione artigianale, vanta un sapore inconfondibile.

Specialità dello chef: Spaghettoni Masciarelli ai tre pomodori.

Seguici