Franciacorta Ca’ del Bosco, il pregiato spumante bresciano

Sono quasi dieci anni che il successo del Franciacorta si è espanso anche al di là dei confini italiani, conquistando gli appassionati e gli esperti di enologia di quasi tutto il mondo. Eppure, nonostante questo, pochi conoscono davvero le caratteristiche di questo vino e le bellezze del territorio in cui viene prodotto. In questo articolo cercheremo di accompagnarvi in un viaggio alla scoperta delle cantine Ca’ del Bosco Franciacorta, considerate tra le più rappresentative di questa zona del bresciano.

Dove si trova la Franciacorta?

Prima ancora di capire quali sono le caratteristiche che distinguono il Franciacorta, è bene definire il territorio in cui viene prodotto, e a cui deve il suo nome. Parliamo quindi de la Franciacorta, una meravigliosa zona compresa tra i dintorni di Brescia ed il Lago d’Iseo, che si distingue per un paesaggio naturale alquanto caratteristico: basse colline moreniche ricoperte da vigneti e da uliveti, che si alternano a castelli, monasteri ed edifici storici. Il nome della zona, così come la sua conformazione, ha origini piuttosto antiche: Franzacurta, dal latino franchae curtes, indica un territorio in passato esente da dazi e tributi, quando le corti venivano amministrate da Benedettini e Cluniacensi.

Cadelbosco_Franciacorta foto terriorio
Territorio Franciacorta

In ogni caso, il successo della Franciacorta è piuttosto recente ed indissolubilmente legato alla produzione vinicola. Proprio qui, tra le colline che separano Brescia e il Lago d’Iseo, è stato prodotto il primo rifermentato in bottiglia italiano ad aver ottenuto la denominazione DOCG nel 1995. Ma ancora prima, alla fine degli anni Sessanta, questa zona è stata tra le prime d’Italia a guadagnare la denominazione DOC per il suo vino bianco. E con un passato di questo tipo, la Franciacorta non poteva diventare altro che uno dei territori italiani noti per le eccellenze in campo enologico. Sono centinaia le cantine che si trovano in quest’area del bresciano, dove Ca’ del Bosco Franciacorta è oramai un importante nome di riferimento per la produzione di vini e spumanti di alto livello.

Cadelbosco_Franzacurta-vite-uva
Vigneti Franciacorta Ca’ del Bosco

Cos’è il Franciacorta?

Chiariamo subito una cosa: il Franciacorta non è uno champagne, e neppure un prosecco. Bene, allora cos’è? Una particolare tipologia di vino spumante prodotto esclusivamente nella provincia di Brescia, utilizzando uve di vitigni Chardonnay e Pinot Nero (ed anche Pinot Bianco, all’occorrenza). A differenza dei vini semplici, gli spumanti vengono fatti fermentare per ben due volte: una prima fermentazione alcolica ed una seconda che produce le caratteristiche bollicine.

A distinguere il Franciacorta è proprio il tipo di spumantizzazione, altrimenti conosciuto come metodo classico – che si distingue dal metodo charmat del Prosecco – zuccheri e lieviti sono introdotti nella bottiglia, all’interno della quale rimangono a contatto con il vino per almeno 18 mesi consecutivi. Così facendo, la cosiddetta presa di schiuma, ossia la seconda fermentazione finalizzata alla formazione di bollicine fini e persistenti, avviene direttamente all’interno della bottiglia. In questa fase della produzione, è fondamentale il remuage, ossia lo scuotimento e l’inclinazione della bottiglia, affinché i lieviti possano davvero trasferire a tutto il vino i sentori speziati che gli sono caratteristici. Al termine di quest’operazione, i lieviti esausti vengono rimossi e il Franciacorta è pronto per essere servito.

Cadelbosco_Curtafranca-vite-raccolta-uva
Raccolta nei vigneti Franciacorta Ca’ del Bosco

Franciacorta Ca’ del Bosco, la più nota cantina bresciana

In una zona vasta come quella della Franciacorta, la cantina Ca’ del Bosco si distingue per essere un importante punto di riferimento per la produzione vinicola del bresciano, essendo tra l’altro un’azienda piuttosto antica. La storia della nascita della cantina è corredata di un sentimentalismo unico nel suo genere, è la storia della passione per la propria terra, indissolubilmente legata a quella per il vino. Due passioni forti riunite nella figura di Maurizio Zanella, che decise di trasformare la piccola casa di famiglia di Erbusco in una vera e propria cantina vinicola, sul modello di quanto aveva visto durante un viaggio a Champagne.

cadelbosco-cantina-bottiglie-vino
Cantina Ca’ del Bosco

Una conoscenza attenta del territorio ed una ricerca costante della qualità hanno fatto in modo che la cantina di Zanella ottenesse in poco tempo tutto il successo meritato. Nel giro di pochi anno, la Ca’ del Bosco è riuscita ad espandersi estendendo i propri vigneti in ben otto diversi comuni della Franciacorta: un territorio davvero molto ampio, dove i vecchi impianti allevati a pergola si alternano ad altri più moderni. Qui, in questo paesaggio splendido, la filosofia aziendale di Maurizio Zanella è tutta votata alla qualità delle materie prime e alla sostenibilità ambientale, tanto che la cantina stessa ha intrapreso la conversione biologica di diversi appezzamenti. Insomma, dati i precedenti storici, non c’è da stupirsi che la Ca’ del Bosco cantina Franciacorta sia una delle eccellenze enologiche del Made in Italy nel mondo.

Franciacorta vini Ca’ del Bosco

Il successo della Franciacorta Ca’ del Bosco è sicuramente legato alla produzione di spumanti, caratterizzati da una personalità elegante e da un gusto tutto giocato sulla pienezza delle uve con cui sono prodotti, sulla profondità degli aromi che acquisiscono durante la spumantizzazione e sulle misurazioni equilibrate di ingredienti che assicurano a questi vini un carattere pressochè unico nel suo genere. La produzione di Franciacorta è piuttosto ampia e diversificata, ma Ercoli ha deciso di inserire nel proprio menù una selezione attenta e accurata di spumanti. Tra questi, vale la pena menzionare il Ca’ del Bosco Franciacorta Cuvée Prestige, uno dei migliori prodotti della cantina bresciana. Una ricetta d’eccellenza dell’ormai lontano 2007, a base delle migliori selezioni di uva Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Bianco, provenienti da oltre un centinaio di vigne diverse. La produzione di questo spumante è piuttosto lunga ed elaborata, dato che le uve vengono dapprima vinificate separatamente, poi assemblate alle riserve delle migliori annate e infine impreziosite dall’azione dei lieviti che rimangono per ben 28 mesi all’interno della bottiglia. Ne deriva un Franciacorta dal sapore equilibrato, fresco ed acidulo al tempo stesso, che rende il “Cuvée Prestige” un prodotto enologico unico nel suo genere

Non è certo da meno il Ca’ del Bosco Franciacorta Millesimato Satèn, uno spumante prodotto quasi esclusivamente con uve bianche Chardonnay, che assicurano al prodotto un’importante complessità aromatica. A differenza di altri Franciacorta, il Satèn si distingue per una minore quantità di zuccheri aggiunta durante la seconda fermentazione in bottiglia, che conferisce al vino una buona cremosità ed un gusto elegante e morbido. Proprio queste caratteristiche lo rendono perfetto come vino da aperitivo o da conversazione. Da Ercoli Parioli – Prati puoi gustare e acquistare Franciacorta Cuvée Prestige, Franciacorta vintage collection 2014 e Franciacorta millesimato Saten 2013.

bottiglie-vino-franciacorta-ca-del-bosco

Dal blog