Cossetti Clemente

Barbera d’Asti Superiore DOCG “La vigna vecchia” – 2016

Barbera – 13.5%

15,00

17 disponibili

Descrizione

Riserva storica di Casa Cossetti. che richiama nel nome l’origine da una vigna speciale che l’età porta a produrre pochi grappoli ma di altissima qualità. ” La Vigna Vecchia ” unisce modernità e tradizione in una Barbera d’Asti di grande successo. L’uva viene raccolta in cassette e. cercando di mantenere integro il frutto il più possibile. avviene la pigiatura e successiva fermentazione degli zuccheri in vasche di acciaio ad una temperatura di 28/30 gradi. Esauriti gli zuccheri avviene la svinatura e dopo 2 travasi si procede per il controllo della fermentazione malolattica. L’affinamento avviene per un minimo di un anno in botti di rovere da 50 hl ed una parte in barriques di secondo vino. Ulteriore affinamento in bottiglia per 6 mesi prima della commercializzazione. Rosso rubino intenso con una tenue sfumatura granata dopo qualche anno.

Cossetti&Figli
Radicata profondamente nel proprio territorio e fortemente ancorata alle tradizioni locali. la famiglia Cossetti è attiva in ambito vitivinicolo sin dalla fine del XIX secolo. avendo iniziato a produrre vini di qualità dal lontano 1891. ovvero dall’anno in cui Giovanni Cossetti scelse di trasformare l’azienda agricola di famiglia in cantina di vinificazione.
Siamo ben oltre il secolo di storia. quindi. per una realtà che. tuttavia. mantiene ben salda la rotta. inseguendo oggi gli stessi ferrei obbiettivi delle origini. volti a coltivare uve pregiate e schiette. da cui ottenere vini altrettanto importanti. in grado di competere a testa alta con le più famose etichette di pari categoria.
Un impegno continuo e costante. ovvero una fatica quotidiana. si uniscono all’alta vocazione del territorio. di quel Monferrato astigiano che. se ben valorizzato e interpretato. è in grado di regalare enormi soddisfazioni enologiche.
A partire dagli anni ’20 del secolo scorso. è stato il figlio di Giovanni. Clemente Cossetti. ad avere il merito di far arrivare i vini prodotti nel palcoscenico mondiale. e dopo di lui i suoi figli. Giovanni e Mario. consolideranno e aumenteranno il successo conquistato.
Lo scenario è quello delle terre di Castelnuovo Belbo. e oggi è la quarta generazione familiare quella che regge saldamente le redini dell’impresa.
Gli ettari vitati che l’azienda gestisce sono al momento circa 28. e le piante arrivano a superare l’età media di trent’anni. Tra i filari. le rese sono volutamente tenute basse. per prediligere la qualità piuttosto che la quantità. ma soprattutto è massimo il rispetto di ambiente. natura. ecosistema e biodiversità. In cantina. le uve sono lavorate senza mai snaturarne l’essenza. e cercando di esaltare tutto ciò che la stagione e il territorio sono stati capaci di esprimere nel frutto.

Nazione
Italia
Regione
Piemonte