Parioli si conferma il quartiere del ritrovo e del mangiare bene

Da sempre definito uno dei quartieri della “Roma bene”, Parioli si presenta effettivamente come un rione dal fascino unico, che si contraddistingue per i meravigliosi edifici (residenziali e non) e per le grandi aree verdi che lo popolano.

Un quartiere dalle mille sfaccettature, che ha cominciato a far parlare di sé a partire dal secondo dopoguerra, quando è diventato il luogo di ritrovo di note star del cinema, importanti attori di teatro, rappresentanti dell’industria nazionale e diplomatici provenienti da tutto il mondo. Ma la storia dei Parioli è, in realtà, ben più antica e si fa risalire all’età romana e poi al Medioevo, quando il quartiere era conosciuto con il nome di “Pelaiolo”, la cui derivazione rimane ancora dubbia ed ignota.

Fu però il Novecento – e l’avvento del regime fascista – a dare a questo quartiere un aspetto del tutto nuovo, tutto fatto di grandi palazzine abitate da gerarchi e funzionari di governo. Nel corso degli anni, i Parioli divennero poi sede di importanti ambasciate e poi ancora di costruzioni funzionali allo svolgimento delle Olimpiadi degli anni Sessanta (in primis, il gigantesco Villaggio Olimpico).

Da questo momento in poi, il quartiere divenne il vero e proprio caposaldo come ritrovo, aggregazione sociale della Capitale, sopratutto per il settore dell’enogastronomia : l’aperitivo a Piazza Ungheria o a Piazza Euclide era un appuntamento fisso per star dello spettacolo e per amanti del divertimento, dal secondo dopoguerra fino ad oggi.

Parioli tra passato e presente

Dagli anni Sessanta ad oggi, il tempo sembra essersi fermato. A distanza di decenni, i Parioli si confermano uno dei quartieri più gettonati dove giovani e non si incontrano per mangiare bene a Roma. A pochi passi dall’Auditorium Parco della Musica si trova il cuore pulsante di questo rione, frequentato da romani di tutte le età e non solo. Lo stesso Viale Parioli offre un’ampia proposta di locali serali e notturni: pizzerie tradizionali, ristoranti gourmet o wine-bar dove poter degustare un bicchiere di vino in un’atmosfera trendy e rilassante, locali dallo stile glam e proposte gastronomiche che si propongono di rivisitare in chiave moderna la cucina nostrana, proprio come succede nel meraviglioso ristorante Parioli Roma di Ercoli 1928.

Ercoli e il quartiere Parioli

Nel cuore pulsante del quartiere, al civico 184 di Viale Parioli, il nuovo locale di Ercoli 1928 si inserisce alla perfezione nell’elegante cornice della zona. A metà tra il ristorante e il negozio di gastronomia ricercata, Ercoli offre al pubblico una proposta culinaria ed enogastronomica ben curata e selezionata. Passeggiando tra le strade di questo quartiere della “Roma bene”, potrete decidere se entrare nel negozio ed acquistare gustosi ingredienti da cucinare a casa, oppure se affidarvi alla creatività del giovane chef del locale che propone ricette sempre diverse, a base degli ingredienti freschi della gastronomia.
Agli amanti del bere bene, Ercoli offre l’ampia selezione di vini e drink del Vermouth Bar. Una proposta di circa 200 etichette diverse, buona parte delle quali straniere, a cui si aggiungono prodotti non distillati a base di vino quali il vermouth, lo sherry e il porto.

Aperto tutti i giorni dalle sette del mattino fino all’una di notte, Ercoli anima la vita del quartiere con una proposta enogastronomica elegante e raffinata, in perfetta linea con la natura intrinseca dei Parioli.

Seguici