ERCOLI’s MAGAZINE

Come ha fatto il pomodoro con il riso a diventare un ‘must’ dell’estate italiana

Il protagonista delle tavole d’estate incontra il riso e insieme creano un piatto coreografico e perfetto per le calde giornate assolate: il pomodoro ripieno.

Una tipicità tutta italiana – ogni regione, infatti, ha la sua ricetta originale o rivisitata – la sua paternità spetta indiscutibilmente al Lazio dove per tradizione è considerato il piatto della stagione calda, perché è in questo periodo che si reperiscono i migliori e più gustosi pomodori freschi.

È perfetto da servire freddo e da preparare in anticipo, in modo che i sapori si fondano alla perfezione. Il risultato è un piatto unico, leggero e completo. Una pietanza che richiama subito giornate piene di sole, passate sotto l’ombra delle piante e il profumo di mare. Gustarli in città ci fa sentire subito in vacanza. Per questo da Ercoli proponiamo da sempre i pomodori con il riso. Per regalarvi non solo il gusto, ma anche l’emozione della spensieratezza.

Pomodoro ripieno di riso, la ricetta della tradizione romana

Ingredienti semplici e una preparazione facile e veloce sono il segreto del successo di questo piatto. Per cucinarlo servono pomodori tondi, che devono essere maturi, ma rimanere belli sodi, riso, patate e aromi, tra cui aglio, prezzemolo, basilico, pepe e sale.

Per cominciare bisogna svuotare i pomodori, che diventeranno i contenitori del piatto, facendo attenzione a mantenere integra la calotta, da utilizzare poi come coperchio.

Mettete in una terrina la polpa del pomodoro, che può essere frullata o tagliata a pezzi molto piccoli, aggiungere il riso crudo, olio, aglio, un trito di aromi e lasciare riposare.

Salate i pomodori all’interno e riempiteli con il composto al riso. Un consiglio: evitate di riempire troppo i pomodori, perché il riso in cottura tende a gonfiarsi e rischierebbe di rompere il pomodoro, rovinando la composizione del piatto.

Copriteli con la calotta e sistemateli in una teglia su un letto di patate. Irrorate con dell’olio d’oliva e lasciar cuocere per un’ora a 180 gradi.

Servite tiepidi o, ancora meglio, freddi. Il segreto di questo piatto sta proprio nel tempo di riposo dopo la cottura, perché permette agli ingredienti di amalgamarsi alla perfezione per un risultato molto gustoso.

Leggero e saporito è un alimento perfetto per un aperitivo, magari usando piccoli pomodori per preparare una versione finger food, o servito come primo piatto o come piatto unico.

Il pomodoro e il riso le varianti nel mondo

Il pomodoro ripieno accompagnato con le patate è un piatto unico perfetto per l’estate ma, nonostante l’Italia rivendichi la paternità della ricetta, come spesso accade nei paesi del Mediterraneo esistono altre varianti altrettanto famose e gustose.

I Greci nelle loro serate estive, per esempio, portano in tavola il gemistà. Pomodori, ma spesso vengono usate anche melanzane o peperoni, ripieni di riso e spezie. Una variante spesso utilizzata è quella con il burgur, in sostituzione al riso, un prodotto a base di cereali simile al cous cous.

Anche in altri paesi del Medio Oriente il pomodoro e le altre verdure fresche vengono imbottiti con un ripieno chiamato dolma, a base di riso, aneto e menta, spesso usato anche solo all’interno di foglie di vite.

Pomodoro e riso è dunque il connubio perfetto che piace e conquista tutto il mondo, anche con numerose varianti, come quelle dei francesi, che all’interno dei Tomates Farcies usano uova, pangrattato, formaggi e salumi per un piatto ancora più ricco.

Seguici