Ercoli porta a Roma i vini del Carso sloveno prodotti da Marko Fon

La vite non richiede necessariamente terreni fertili, praticamente si adatta a qualsiasi tipo di terreno, ma è proprio questo che differenzia la qualità delle uve appartenenti allo stesso tipo di vitigno.

Si sa: i terreni calcarei argillosi danno vini di grande qualità. Terreni come quelli, nel Carso sloveno, dove si trova un’azienda che – appunto – produce vini di grande qualità come quelli curati da Marko Fon.

La formula terreni con alta concentrazione di minerali più vitigni autoctoni più metodi biologici di coltivazione più vinificazione naturale sembra davvero funzionare per la ridotta ma eccezionale qualità dei prodotti di Marko Fon.

Un’azienda, la sua, che sviluppa la produzione di uve su un totale di circa quattro ettari di vigneti divisi in sei località, tutte nella zona del Kras, ovvero nel Carso sloveno: Brestovica, Volcji Grad, Gorjansko, Brje pri Komnu, Pliskovica e Veliki Dol.

Produzioni quali lo Slovenija Malvazija Istriana, lo Slovenija Vitovska, il Terrano (che viene prodotto soltanto in alcune annate), una piccola produzione di Chardonnay, e, per arrivare all’eccellenza, il Malvazija Istriana 4 Stati, ottenuto da un vitigno secolare, a piede franco, recuperato con molta dedizione da Marko Fon, di cui in realtà è difficile datare con precisione l’impianto ma che comunque ha attraversato nel tempo ben quattro diversi Stati. Piantata durante l’impero astro-ungarico, cresciuta quando quel territorio apparteneva all’Italia e poi alla Jugoslavia ed ora diventata centenaria in terra slovena, la malvasia prodotta dalla piccola vigna che si trova a Gojansko è sicuramente un fiore all’occhiello per l’azienda di Marko Fon.

Vigneti che vengono lavorati manualmente nel rispetto dell’ambiente e seguendo le tradizioni di una volta, che volevano interventi soltanto naturali alle colture per conservarne tutto l’equilibrio originario. Banditi i trattamenti con prodotti sistemici e gli insetticidi, pochi anche i trattamenti con il rame, mentre vengono utilizzate alghe marine e, spesso, inerbimento.

Una vinificazione che subisce il minor numero di lavorazioni possibile per preservarne la spontaneità e non deviare la naturale direzione del vino.

Vini prodotti dai vigneti dalla famiglia Fon da generazioni, diretti e vivaci, dal finale lungo e persistente, perfetti per accompagnare piatti a base di pesce, carni bianche ed anche verdure.

Marco Fon nel vigneto di famiglia
Marco Fon durante la raccolta dell’uva nel vigneto di famiglia

Ottimi, naturali, curati con professionalità e con altrettanto amore e passione.

Una produzione che la gastronomia Ercoli ha scelto di includere tra i prodotti che desidera offrire alla sua clientela e che va ad arricchire la scelta dei vini presenti nelle sue botteghe di Roma, continuando a seguire la filosofia che ci contraddistingue, dando voce alle produzioni internazionali più interessanti e curate ma sempre con grande attenzione alla bevibilità di ogni singola bottiglia proposta.

Seguici